Sign In Forgot Password

UNITI per preservare la memoria

31/05/2019 16:53:33

May31

di Alessandra Morocutti

ph. Luigi Toscano Archive
 
 

Immagini di ebrei sopravvissuti all’Olocausto sono state tagliate e imbrattate con svastiche nel centro di Vienna. A sentirla così sembrerebbe la triste scena di un film ambientato in epoca nazista, ma purtroppo si tratta di un fatto realmente accaduto (per ben tre volte) alla mostra fotografica di Luigi Toscano, “Gegen das Vergesser”, dedicata ai sopravvissuti dell'Olocausto, che si è tenuta in questi giorni a Vienna.

Dopo essere stati graffiati con coltelli e sfregiati con svastiche, alcuni dei pannelli con i ritratti delle persone sopravvissute alla persecuzione nazista sono stati tagliati e strappati. Sulla sua pagina Facebook il fotografo è tornato a denunciare l'accaduto: «Sono semplicemente senza parole, ancora una volta un attacco alle mie foto. Austria, che problema c'è con te? Né la polizia né il ministero degli Interni austriaco sono in grado di offrire protezione». 

A offrire protezione alle immagini da altri atti barbarici sono stati però i cittadini di Vienna e soprattutto giovani volontari appartenenti a diverse realtà e religioni: artisti Nesterval, giovani della Caritas e membri della Gioventù musulmana Austria. 

 

ph. Luigi Toscano Archive

ph. Luigi Toscano Archive

 

Questi ultimi in particolare si sono offerti di sorvegliare l’esposizione durante le ore notturne, momento in cui termina il digiuno del Ramadan e ci si prepara a quello del giorno successivo.

Questa forte unione per preservare la memoria delle vittime dell’Olocausto è solo uno dei tanti bellissimi gesti di solidarietà dei cittadini nei confronti delle sempre più colpite comunità ebraiche, ma soprattutto, si tratta di un forte e chiaro messaggio di unione e supporto reciproco, a prescindere dalla religione di appartenenza, per contrastare una società sempre più avvelenata dall’odio e dall’intolleranza.

mar, 18 giugno 2019 15 Sivàn 5779